domenica 12 luglio 2015

Gazpacho di Avocado con Parmigiano e lollipops di Gamberi

Ecco la mia terza ed ultima ricetta per il contest indetto da Parmigiano reggiano. 

INGREDIENTI:
80 gr di parmigiano reggiano 24 mesi
8 gamberi
1 avocado 
1 piccola zucchina
Sale
Pepe
Aceto di mele
Timo
Olio evo
Per le cialde:
Parmigiano reggiano 24 mesi

PREPARAZIONE:
Sbucciare l'avocado e farlo a cubetti. Tagliare anche le zucchine e mettere tutto nel mixer. Aggiungere Parmigiano, sale, pepe, timo, un filo d'olio e un cucchiaino di aceto di mele. Frullare aggiungendo un po' d'acqua fino a raggiungere la consistenza desiderata e riporre in frigo per un paio d'ore. Preparare ora le cialde. Scaldare un pentolino antiaderente e fare una striscia con il Parmigiano grattugiato distribuendolo uniformemente. Spegnere il fuoco e finita la cottura avvolgere la cialda sul manico di un cucchiaio di legno, facendo attenzione a non scottarsi. Fare raffreddare. Pulire e sgusciare i gamberi. Mettere sullo stecchino 2 gamberi formando il lecca lecca e cuocerlo per 1 minuto in una padella antiaderente con un filo d'olio.
Versare il "gazpacho" al Parmigiano in una ciotola e servire con la cialda arrotolata e i lecca lecca di gamberi.

Con questa ricetta partecipo al contest:




giovedì 9 luglio 2015

Ciambella integrale "7 vasetti" alle Pesche

Sono sempre stata incuriosita dalla famosa torta "7 vasetti" ma non ho mai avuto l'occasione di farla. È una torta in cui non bisogna pesare gli ingredienti perché si usa come misurino il vasetto dello yogurt. Oggi, non avendo molto tempo e voglia di tirar fuori la bilancia, ho fatto questa versione, con farina integrale e farcita alle pesche. È una torta tanto semplice quanto buona, molto soffice e leggera che è adatta anche ai bambini in quanto non contiene burro.
INGREDIENTI:
1 vasetto di yogurt alla pesca
1 e 1/2 vasetto di farina manitoba
1 e 1/2 vasetto di farina integrale bio
1 vasetto scarso di olio di oliva
2 vasetti scarsi di zucchero semolato
3 uova
2 pesche
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

PREPARAZIONE:
Montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale e tenerli da parte. In un'altra ciotola montare i tuorli con lo zucchero finché diventano spumosi ed aggiungere lo yogurt poi l'olio a filo, le farine ed infine il lievito. Ottenuto un composto senza grumi unirvi gli albumi montati, mescolando con una spatola dal basso verso l'alto, per non smontare il composto. Sbucciare e tagliare a pezzi 2 pesche ed unirle all'impasto, mescolando delicatamente. Imburrare ed infarinare uno stampo a ciambella e versarvi il composto. Cuocere in forno già caldo a 175/180 gradi per circa 30 minuti. Controllare la cottura che può variare in base al forno. Se infilando uno stecchino nella torta rimane asciutto vuol dire che è cotta. Fare intiepidire e cospargere con zucchero a velo.
CONSIGLI:
Con la stessa ricetta è possibile realizzare una torta aumentando il tempo di cottura a 35/40 minuti.

Le pesche possono essere sostituite con un altro tipo di frutta, ad esempio mele, pere, banane, ciliegie... Utilizzate uno yogurt che abbia lo stesso gusto della frutta scelta per esaltarne il sapore.


martedì 7 luglio 2015

Crostata ricoperta con Pere e Cioccolato

Ecco una di quelle torte che con poco tempo e semplici ingredienti ti danno soddisfazione. Mi è venuta l'ispirazione per questa torta vedendo in tv il re del cioccolato che ne preparava una simile. Ho pensato che potesse piacere a mio marito, che è goloso di cioccolato, ed ai nostri amici che venivano a cena. E' stata un successone!

INGREDIENTI:
Per la frolla:
360 gr di farina 00
40 gr di cacao amaro
200 gr di zucchero semolato
200 gr di burro freddo a pezzettini
80 gr di uova
1 pizzico di sale

Per il ripieno:

3 Pere Williams
200 gr di cioccolato fondente
7 biscotti savoiardi
1 cucchiaio di zucchero di canna
cannella

PREPARAZIONE:
Preparare la pasta frolla al cacao: mettere tutti gli ingredienti in una ciotola ed amalgamarli velocemente con la punta delle dita fino ad ottenere una palla. Schiacciarla, avvolgerla con della pellicola e farla riposare in frigo per almeno mezz'ora. Dividere la frolla in due  pezzi, uno di 1/3 e l'altro dei rimanenti 2/3. Stendere il pezzo più grosso e foderare una teglia. Bucare il fondo con i rebbi di una forchetta e sbriciolarvi i biscotti. Tagliare a pezzettini il cioccolato e metterlo in una ciotola con lo zucchero, le pere già pulite e tagliate a cubetti e la cannella.
Mischiare tutto e versare sopra lo strato di biscotti schiacciando leggermente. Stendere la rimanente frolla e coprire il ripieno della torta. 

Chiudere bene i bordi ed infornare a 175 gradi per circa 30 minuti.
Controllare la cottura che può variare in base al forno. Far intiepidire, cospargere la superficie di zucchero a velo e conservare la torta in frigo. Servire fredda.


Consigli:
Preparare la frolla il giorno prima e lasciarla in frigo tutta la notte.
In questo modo dovremo solo stendere, farcire e cuocere la torta, velocizzando i tempi.

I savoiardi servono ad assorbire il liquido rilasciato dalle pere in cottura ed evitare che la base della frolla rimanga cruda.
Se preferite potete sostituirli con del pan di spagna briciolato.




Fettine di Pollo in crosta di Parmigiano e gocce di Pesto

Questa è la mia seconda ricetta per il contest 4cooking di Parmigiano reggiano. Una ricetta semplice con solo 4 ingredienti. La cottura delicata del pollo, grazie al pacchettino di carta forno, lo renderà molto morbido. 



INGREDIENTI:
4 fettine di pollo
1 panino secco
100 gr di Parmigiano reggiano grattugiato

Per il pesto:
Basilico
Parmigiano reggiano grattugiato
Olio evo
Pinoli
sale

PREPARAZIONE:
Iniziare preparando il pesto: unire tutti gli ingredienti in un mortaio e schiacciarli con il pestello.
Tagliare 4 pezzi di carta forno e piegarla a metà a libro. Ogni "libro" dovrà contenere una fettina di pollo. Tagliare a pezzi il pane secco e tritarlo nel mixer. Mettere sopra metà foglio di carta forno del pangrattato, abbondante parmigiano e alcune gocce di pesto. Adagiarvi la fettina di pollo, altre gocce di pesto, abbondante parmigiano e un po' di pangrattato.

Ora chiudere la carta forno a metà e mettere il pacchetto in una padella calda. Cuocere a calore moderato per 5-6 minuti, senza aggiungere olio, girando a metà cottura.

Staccare con delicatezza la carta forno e impiattare con un po' di pesto e qualche pinolo intero. Servire subito.



Con questa ricetta partecipo al contest:



sabato 4 luglio 2015

Chirashi di Salmone

Il CHIRASHI, letteralmente SUSHI SPARPAGLIATO, è un piatto giapponese molto conosciuto e ne esistono infinite varianti. Si tratta di una ciotola di riso freddo su cui si dispongono delle fettine di pesce crudo e che si può arricchire con altri ingredienti in base al proprio gusto. Preparare questo piatto è semplicissimo e mangiarlo è l'ideale col caldo torrido di questi giorni. Questa è la mia versione più semplice del chirashi.
Mi rivolgo a chi sta pensando: aiuto! Il pesce crudo! Come ho già detto nei miei post precedenti il pesce crudo va abbattuto prima di essere consumato, dove sta la difficoltà? Non c'è! Io lo compro fresco al supermercato, metto la vaschetta in freezer e la dimentico li per almeno 3 giorni. La sera prima di prepararlo lo metto in frigo, così si scongela lentamente.
INGREDIENTI per 2 persone:

2 porzioni di riso gohan già cotto e condito (QUI trovi la mia ricetta)
200 di filetto di salmone
La parte verde di un cipollotto
Semi di sesamo neri

PREPARAZIONE:

Preparare il riso condito per sushi seguendo la ricetta che trovate QUI. Tenerlo al fresco in frigo mentre preparate il pesce. Togliere la pelle e le eventuali lische dal filetti di salmone e tagliarlo a fettine. Lo spessore varia in base ai vostri gusti, io lo preferisco un po' alto, che si senta sotto i denti. 
Togliere il riso dal frigo e metterlo nelle ciotole.
Aggiungere dei semi di sesamo, le fettine di salmone, il cipollotto tagliato fine e ancora dei semi di sesamo. Servire subito accompagnando il piatto con della salsa di soia giapponese.