martedì 24 febbraio 2015

Pasta e Fagioli alla Veneta, la Ricetta di Famiglia

Oggi vi svelo una ricetta segreta...
Questa pasta e fagioli è una ricetta di famiglia che non mangiavo da molti anni. E' talmente buona che la ricordo da quando ero bambina! È una ricetta della zia di mio padre, la zia Mora, e mi porta alla mente tanti ricordi: le estati in mezzo alla campagna, le risate, l'allegria della famiglia riunita per qualche giorno e una spensieratezza che ora non c'è più... Erano proprio bei momenti!

INGREDIENTI:
1 carota
1 piccola cipolla
1/2 gambo di sedano
5 pomodorini
250 gr di fagioli freschi surgelati
Pasta per minestre
Olio evo
Concentrato di pomodoro

PREPARAZIONE:
Pulire e tagliare a pezzetti sedano, carota e cipolla. Mettere nella pentola a pressione dell'acqua e a freddo aggiungere le verdure tagliate, i pomodorini, il dado e il concentrato di pomodoro. Chiudere il coperchio e accendere il fuoco. Far cuocere per 30 minuti dal fischio a fiamma bassa. Far uscire il vapore ed aggiungere i fagioli. Cuocere per altri 5 minuti e mettere da parte un po' di fagioli che andranno lasciati interi. Passare il brodo con il passaverdure o il frullatore a immersione per renderlo cremoso ed aggiungere la pasta e i fagioli messi da parte. Portare a cottura e servire.

Io ho usato dei fagioli surgelati che cuociono in 18 minuti, controllare il tempo di cottura sulla busta e regolare la cottura di fagioli e pasta di conseguenza.


domenica 22 febbraio 2015

Okonomiyaki. Non chiamatemi pancake!

Okonomiyaki... ma quanto sei buono!?
L'okonomiyaki, (letteralmente okonomi = ciò che vuoi, yaki = alla griglia) è un piatto giapponese che ricorda nella forma il pancake americano. Vi sono diverse versioni di questa pietanza. Solitamente viene cucinato negli appositi ristoranti su una piastra chiamata Teppan ma può essere realizzata anche in casa utilizzando normali padelle.

INGREDIENTI:

100 gr di farina

140 ml di brodo dashi o brodo di pesce
1/4 di cucchiaino di lievito istantaneo
1 pizzico di sale
200 gr di cavolo cappuccio
100 gr gamberetti
2 uova
100 gr di bacon a fette
50 gr di cipollotto

Topping:

Salsa di ostriche (non credo abbia mai visto delle ostriche ma si chiama così)
Maionese
Katsuo (il mio con semi di sesamo, alga nori e scaglie di tonnetto secco)

PREPARAZIONE:


Preparare la pastella unendo in una ciotola farina, lievito, brodo e sale. Tagliare finemente il cavolo cappuccio e il cipollotto. Unirli alla pastella ed aggiungere anche i gamberetti e le uova. 

Mescolare poco, solo x amalgamare leggermente gli ingredienti. Versare il composto (tenendone da parte 2 cucchiai) in una grossa padella antiaderente unta d'olio. Cuocere per circa 4 minuti e con l'aiuto di 2 spatole girare l'okonomiyaki. versarci sopra la pastella rimasta e coprirla con le fette di pancetta. Far cuocere altri 3 minuti, girare nuovamente e continuare la cottura per altri 2 minuti. controllare che il centro sia cotto e spegnere il fuoco. Girarla in un piatto da portata e spalmarla con salsa di ostriche, maionese e un cucchiaio di katsuo. Servire caldo!



Nella foto non avevo ancora messo il condimento a base di katsuo:

Salsa d'ostrica:

sabato 14 febbraio 2015

Dado Vegetale fatto in Casa "Zero Sprechi"

È da un po' di tempo che mi frulla in testa l'idea di fare il dado vegetale in casa... Avendo un bimbo piccolo faccio spesso pastine, minestrine o risotti e mi sono stancata di usare il dado biologico senza glutammato che compro al supermercato... Non sa di niente e fa fatica a sciogliersi...
Prima di realizzare questa preparazione ho visto in tv una trasmissione che si chiama Zero Sprechi dove spiegavano la ricetta per fare un dado vegetale utilizzando solo gli scarti delle verdure: le bucce della cipolla, la parte esterna delle carote e le foglie del sedano. Nei ristoranti queste parti "di scarto" di solito vengono utilizzate per preparare dei fondi, quindi perché a casa dovremmo buttarle? Nulla ci vieta di seguire la stessa ricetta usando solo le parti "nobili" delle verdure. Io ho fatto un mix, verdure miste e scarti di cipolla, carote e sedano che ho usato in un'altra preparazione.
Ho usato circa 1,500 kg di verdure e 500 gr di sale.
Partendo da una base di sedano, carote e cipolle potete aggiungere le verdure che più vi piacciono. Gli aromi servono per insaporire, se ne preferite altri sostituiteli pure.
Il sale deve essere 1/3 o meno del peso delle verdure utilizzate.



INGREDIENTI:

Carote
Sedano
Cipolle
Zucca
Zucchine
Aglio
Timo
Salvia
Rosmarino
Un filo d'olio
Sale grosso

PREPARAZIONE:

Lavare le verdure e tagliarle a pezzetti insieme alle parti di scarto.


Aggiungere gli aromi, pesare le verdure e metterle in una pentola con il sale.
Aggiungere l'olio e fare cuocere per un'ora con il coperchio. Le verdure rilasceranno la propria acqua. Passare il tutto con un frullatore a immersione, continuare la cottura per altri 10/15 minuti e togliere dal fuoco. Riempire dei vasetti sterilizzati con il composto ancora caldo, chiuderli ed immergerli in acqua bollente. Spegnere il fuoco e lasciarli a bagno per 20 minuti. Scolarli e lasciarli raffreddare capovolti. In questo modo si conserveranno per mesi.
Una volta aperto il vasetto conservare in frigo.

Con queste dosi ho fatto 2 vasetti da 125 ml e 3 vasetti da 250 ml... Una buona scorta! 

COME STERILIZZARE I VASETTI:

Mettere i vasetti e i tappi in una pentola con acqua bollente per 10 minuti. Toglierli con delle pinze e metterli a scolare capovolti su un canovaccio pulito. Quando vengono riempiti devono essere perfettamente asciutti. I vasetti di vetro si possono riutilizzare ma i tappi è meglio comprarli nuovi ogni volta.





martedì 10 febbraio 2015

Meringhe facili per San Valentino

Tra poco è San Valentino, mi serve un dolce che non appesantisca ed economico... Cosa c'è di meglio delle meringhe? Non mi ero mai cimentata prima d'ora in questa preparazione perché la cottura mi ha sempre spaventata un po', invece farle è stato facile e divertente. Ho usato una tecnica con cui a volte decoro i cupcakes per farle a forma di cuore e con delle sfumature rosse.
INGREDIENTI:
80 gr di albumi (circa 2)
160 gr di zucchero a velo
Un pizzico di sale
Un goccio di limone
100 gr di cioccolato fondente
Colorante alimentare rosso (opzionale)

PREPARAZIONE:
Mettere gli albumi nella ciotola della planetaria con un pizzico di sale ed iniziare a montarli. (Potete usare anche un frustino elettrico) quando iniziano a gonfiarsi unire metà dello zucchero, qualche goccia di limone e continuare a montare. Quando sono ben montati aggiungere il rimanente zucchero e mescolare con una spatola dal basso verso l'alto, per non smontare le chiare.

Una volta amalgamato il tutto mettere una bocchetta a stella nella sac a poche e fare una o due righe all'interno del sacchetto con il colorante alimentare.

Mettere nel sacchetto la meringa e tagliare la punta di plastica. Su una teglia fare 4 punti con il composto ed appoggiarci la carta forno. In questo modo il foglio non si muoverà. Dare la forma preferita alle meringhe ed infornare a 80/100 gradi in forno statico per circa 2 ore. Se rimangono attaccate alla carta forno vuol dire che non sono ancora cotte. In questo caso prolungare la cottura di altri 10 minuti.

Una volta freddate si appoggia la base nel cioccolato precedentemente fuso. Quando il cioccolato si rapprende sono pronte per essere consumate.

CONSIGLI:
-Il limone serve a rendere lucide le meringhe e ad attenuare il gusto di uovo.
-Lo zucchero a velo si può sostituire con quello semolato, il risultato sarà un po' diverso ma il gusto non cambia.
-Se non si mangiano subito si possono conservare in una scatola di latta per alcuni giorni.